la lotta agli occhiali neri è appena cominciata…

Archivi del mese: maggio 2012

Anche i supereroi hanno dei parenti, e capita quindi che fra mille avventure interplanetarie ci sia lo spazio per un veloce pranzo col cugino apprendista supereroe.

Chiacchere, risate, punto della situazione, due caffè e poi ecco jamesblog e suo cugino alla cassa a saldare il conto.

Paga il cugino apprendista (per forza jamesblog gira con monete antiche che non hanno alcun valore legale sul nostro pianeta), mette via il portafoglio, stanno per uscire ed ecco che un giovane ragazzo si fa avanti e si para timidamente davanti al robusto proprietario della sgrausa trattoria della Bovisa.

>Buongiorno, senta mi scusi, ecco vede…ehm, si cioè io stasera vorrei prenotare un tavolo per due alle sette e trenta…

Il robusto proprietario guarda il giovane e timido ragazzo e deridendolo gli apre davanti la pagina vuota dell’agenda, dicendogli che a quell’ora può benissimo presentarsi lì e trova tutti i tavoli per due che vuole!

Cavolo, pensa jamesblog! Questo scorbutico oste gli avrebbe fatto meno male se avesse tirato direttamente un pugno in faccia al povero e timido giovane ragazzo. Invece con quel tono sarcastico lo ha fatto sentire come FURIO (quello di Bianco Rosso e Verdone) e in più gli ha dato dello sfigato perchè viene a mangiare all’ora delle galline.

Io al suo posto sarei sprofondato….pensano all’unisono jamesblog e suo cugino.

E invece il giovane e timido ragazzo non si scoraggia affatto ed anzi mosso dal sacro fuoco di un sentimento ai presenti ancora sconosciuto, rilancia e dice:

>Ehm…eh, senta, mi scusi, ecco vede, ehm, cioè io stasera verrei con la mia fidanzata e vorrei farle una sorpresa…ecco non è che sarebbe possibile portarle al tavolo delle bruschette a forma di cuore??

Il sindaco Pisapia dalla sala operativa del Comune di Milano ordina immediatamente di diffondere in tutta la città la musica di Trottolino amoroso. I suoi assessori eseguono puntualmente.

E allora ti chiamerò trottolino amoroso du du da da da…

Gli occhi di tutti sono ora puntati sul robusto e scorbutico oste della trattoria della Bovisa. Quest’uomo prima di diventare oste e cominciare ad odiare il mondo intero, avrà pur amato qualcuno, avrà pur regalato un fiore ad una ragazza che gli faceva battere forte forte il cuore.

A lui quindi la parola…

> Senti caro, noi il pane delle bruschette lo compriamo già fatto e non possiamo cambiargli forma…se vuoi, passa un pò prima, porti qualcosa tu e noi poi te lo portiamo al tavolo e le facciamo una bella sopresa…

Insomma, anche l’oste scorbutico da giovane ha amato una donna…e infatti si è rilassato, ha usato un tono pacato e si è dichiarato disponibile a farsi complice…

>Uhm, ehm, eh, capisco, ehm, però la cosa delle bruschette a forma di cuore mi piaceva di piùvabbè ci penso, ci vediamo stasera alle sette e trenta.

…continua…

Annunci

Sarà forse per quell’aria rassicurante, sarà forse per quel costume sgargiante da supereroe con cui va in giro, sta di fatto che capita spesso che Jamesblog venga fermato per strada da passanti bisognosi di indicazioni stradali.

Ecco che anche oggi pomeriggio, nei pressi del passante ferroviario di Villapizzone, mentre Jamesblog stava andando a fare il tagliando ai suoi superpoteri, una giovane, angelica e bella ragazza si avvicina al nostro supereroe e timidamente gli chiede:

> Mi scusi, mi potrebbe dire dove si tengono i prw di architettura?

Ora, voi dovete sapere che jamesblog è programmato per comprendere e parlare correttamente tutte le lingue esistenti e censite sul sistema Terra, dialetti compresi. Nonostante questa super competenza, la frase pronunciata dalla giovane, angelica e bella ragazza proprio jamesblog non l’aveva capita.

Il nostro supereore, con la faccia a forma di punto di domanda, a questo punto risponde:

> Scusi, non ho capito, potrebbe ripetere?

E qui la giovane, angelica e bella ragazza compie un gesto che nessuno si aspetta…tanto che jamesblog inizia a temere di trovarsi di fronte l’imperatrice degli occhiali neri sotto forma di giovane, angelica e bella ragazza… ovvero RIPETE ESATTAMENTE LA STESSA DOMANDA.

> Mi scusi, mi potrebbe dire dove si tengono i preview di architettura?

E a questo punto il mondo si è fermato. Anche la pioggia ha smesso di cadere. STOP

Le luci si sono spente e il buio è stato squarciato dall’occhio di bue puntato su jamesblog e la giovane, angelica e bella ragazza. Il silenzio si è fatto assordante.

Intorno a jamesblog si è formata la nuvoletta, anzi la nuvolona dei fumetti e così tutti hanno potuto leggere il pensiero del nostro caro supereroe in quel momento…ma più che pensieri parevano somigliare ad una sequela di domande e affermazioni…

Ma come! Hai visto la mia mimica facciale totalmente interrogativa dopo che mi hai fatto la domanda… e tu cosa fai? Mi rifai esattamente la stessa domanda, senza neanche cambiare una parola?

Ma come! Non ti viene il dubbio, cara la mia giovane, angelica e bella ragazza, che forse hai posto una domanda un po’ criptica?

Ma come! Siamo almeno a 800 metri ( guardate che 800 metri sono tanti!) dalla facoltà di architettura, che peraltro è famosa per essere innanzitutto la facoltà di ingegneria, e io, al di là del mio costume da supereroe, sono un passante normale e non ho alcun segno di riconoscimento che ti possa far pensare che io abbia a che fare con una qualsivoglia università italiana.

Ma come! Ma non ti viene il dubbio di essere un filo, ma proprio un filo, troppo centrata su te stessa?

Ma come! Ma non ti viene il dubbio che il mondo che ti sta scorrendo intorno, non sia tutto sintonizzato su quello che stai facendo, preview di architettura compresi?

Ma come! Ma non ti viene il dubbio che forse dovresti rivedere la tua domanda, partendo magari da un più generico “Scusi, mi saprebbe dire dov’è la facoltà di architettura?” e poi una volta che sei dentro chiedi a qualcuno dei tuoi cazzo di preview! O magari addirittura trovi un cartello con delle indicazioni specifiche?

Ma è la prima volta che esci di casa?

Ma tua mamma prima di uscire ti ha messo in mano un bigliettino con su scritta la domanda da ripetere a qualunque passante tu incontrassi?

Ma come hai fatto a stare al mondo fino ad oggi?

Ma veramente tu hai intenzione di fare l’architetto?

Mi stai dicendo che forse tu un giorno progetterai una casa? Costruirai un ponte? Insomma stai pensando di fare un lavoro dove avrai delle responsabilità nei confronti delle persone?

Insomma il turbillon dei pensieri di jamesblog ha dipinto il cielo, nel frattempo rischiaratosi, e ogni volta che un pensiero compariva scritto nella nuvoletta del fumetto, il pubblico circostante lo accompagnava da un boato crescente di approvazione…

E solo a quel punto jamesblog, dopo un lasso di tempo che i presenti hanno misurato in circa 20 interminabili secondi, ha risposto seraficamente:

>Guarda, mi dispiace proprio, ma non ti posso aiutare. So dove sono i cessi ad architettura, ma dove sono i preview proprio non lo so, scusami tanto. Ciao!


Concetta, pensi mai alla vecchiaia?

Si Pasquale! Ogni volta che sto con te penso alla vecchiaia…

E come te la immagini, Concetta?

Me la immagino così…Pasquale…

Ma Concetta…guarda! Io sono invecchiato e tu sei rimasta giovane! E poi che tristezza, anche da vecchi continui a non guardarmi…

Per forza Pasquale! Anche da vecchio continui a tener su quegli odiosi occhiali neri!


Mamma, torniamo a casa, oggi non voglio andare a lavorare!

Eddai Carletto, non fare storie!

Ma io voglio stare a casa a giocare a biglie!

Ma le biglie ce le hai nel cervello…Carletto!

Carletto tu devi dare il tuo contributo al progresso…grazie al tuo lavoro e al tuo sforzo chi verrà dopo di te avrà un futuro migliore… Futuro e progresso caro il mio Carletto!

Ma non me ne frega un cazzo del futuro e del progresso…

Carletto!!!

E’ inammissibile che un bambino piccolo come te usi un linguaggio del genere…staserà dirò a papà di toglierti le biglie per una settimana!

Mamma, ieri in fabbrica ho avuto un’idea geniale!

Cosa hai fatto, Carletto?

Ho messo una bacheca nella sala mensa…

E a cosa servirebbe questa bacheca…Carletto?

Beh, ognuno ci può mettere sopra dei bigliettini, ci può scrivere quello che pensa, può mandare dei messaggi agli altri lavoratori…può mettere delle foto…può commentare i messaggi dei colleghi…

??? Carletto, ma perché uno dovrebbe esporre in pubblico le cose che fa?

Ma si mamma, fare community, condividere, restare in connessione…

??? E come è andata Carletto?

Hanno buttato la bacheca nel fuoco per scaldarsi… perché faceva troppo freddo in fabbrica…


E una sera a cena, sempre col piatto pieno di carne e mandarini, jamesblog mi chiede:

“MA LA LIBERTA’ E’ DI SINISTRA, DI CENTRO O DI DESTRA?”

Dai jamesblog, sto mangiando, cosa mi fai questa domande…

“MA LIBERTA’ DI FARE COSA? MA LIBERTA’ DA CHE COSA?”

Eddai jamesblog, continua a mangiare i mandarini e guarda AFFARI TUOI…

“MA PERCHE’ TUTTI USANO QUESTA PAROLA?”

Mah, forse perchè la libertà di fare ciò che si vuole fa vincere le elezioni…

Beh, non lo trovo giusto! Adesso finisco di mangiare i mandarini e mi ritiro sul mio divano arancione…devo trovare una soluzione a questo problema.

La sera dopo ritrovo jamesblog a cena: ha nel piatto contemporaneamente mandarini, carne e nutella e questo un pò mi agita. Soprattutto mi agita il fatto che abbia indosso il costume da supereroe…lui che di solito in casa sta in tuta.

Ho trovato la soluzione: ho pronto un disegno di legge!

Vedi, ho capito che a voi italiani con la religione, la politica, gli ideali…vi fregano come niente e quindi ecco la mia proposta di legge:

Propongo che sia fatto divieto di inserire nei nomi dei partiti politici tutte quelle parole che non possono essere riconducibili ad uno schieramento politico perchè riconosciute appartenenti e inalienabili ad ogni cittadino.

Propongo quindi sia fatto divieto di usare le parole (e gli aggettivi ad esse collegate) LIBERTA’, DEMOCRAZIA, GIUSTIZIA, TERRITORIO, POPOLO, ARIA, ACQUA, ITALIA, etc…

Propongo altresì che sia fatto divieto di inserire, per lo stesso motivo di cui sopra ogni tipo di nome e di riferimento religioso: sono quindi banditi termini come CRISTIANO, CATTOLICO, MUSULMANO, DIO, etc…

Ecco…questa proposta di legge mi sembra un atto di giustizia, verità e rispetto che la popolazione merita!

Qualora entrasse in vigore da subito i partiti attualmente esistenti muterebbero il loro nome in questo modo:

POPOLO DELLA LIBERTA’ diventa DELLA

PARTITO DEMOCRATICO diventa PARTITO

SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ diventa SINISTRA ECOLOGIA

UDC – UNIONE DEMOCRATICI DI CENTRO diventa UNIONE DI CENTRO

ITALIA DEI VALORI diventa DEI VALORI

MOVIMENTO 5 STELLE rimane MOVIMENTO 5 STELLE

FUTURO E LIBERTA’ diventa E (dato che anche il futuro appartiene a tutti…)

LEGA NORD rimane LEGA NORD

RIFONDAZIONE COMUNISTA rimane RIFONDAZIONE COMUNISTA

Il mio disegno di legge serve anche a misurare il grado di serietà dei partiti attuali: più il nome che rimane è senza senzo e più il partito in questione prende in giro la gente!

Cosa ne pensi del mio disegno di legge? Non trovi che sia un passo necessario verso un futuro migliore?

Ma perchè stai sghignazzando?

No, jamesblog…giuro che trovo molto sensata ed efficace la tua proposta di legge…solo che penso al nome del partito che ci ha governato per più di 50 anni…e…insomma se la tua proposta di legge fosse stata attiva da quel tempo…beh…ci avrebbe governati un partito senza nome…

Non è vero…si sarebbe potuta chiamare…

IL PARTITO DEGLI OCCHIALI NERI!!!


Ogni posto è buono per parlare dei supereroi…

e le aspettative nei loro confronti crescono sempre di più…


Mamma, oggi non ho voglia di andare in fabbrica…

Eddai Carletto, sempre a fare storie…

Ma mamma, oggi è il 1°maggio!!

E allora Carletto? Se è per questo domani sarà il due maggio e poi ci sarà il tre…

Ma mamma…la festa dei lavoratori?

Carletto, la devono ancora inventare la festa dei lavoratori…

Cheppalle mamma!

Non dire le parolacce Carletto, lo sai che i bambini piccoli come te non devono dirle!!