A me succede sempre la stessa cosa ogni volta che finisco di guardare Report…

report

Mi alzo dal divano ed esco immediatamente sul balcone per sentire il crescente clamore della folla oceanica che si riversa per le strade per mettere a ferro e fuoco il paese!!

Corro sul balcone con la certezza assoluta che questa volta è troppo, che sicuramente questa volta sono tutti per strada a gridare ORA BASTA, RIPRENDIAMOCI IL NOSTRO PAESE!!

E invece ogni volta va sempre a finire nello stesso modo…

Silenzio!

Rabbia che rimane soffocata dentro al petto!

Scoramento!

Al massimo il rumore di qualche macchina che passa, ignara di tutto!

Quelli di Report sono talmente bravi che hanno capito che la gente non poteva cominciare la settimana con un fardello emotivo così pesante…

Già il lunedì mattina è difficile per tutti, se poi bisogna affrontarlo con la Gabanelli sul groppone dalla sera prima, uno rischia veramente di non farcela.

gabanelli

Così lo hanno spostato al lunedì sera, almeno andiamo incazzati a lavorare che è già martedì!!

Ed è proprio il tragitto verso il lavoro del mattino seguente alla puntata di Report che è il momento più difficile…

Tu sali in metropolitana, in treno, cammini per strada, sei in coda in macchina e cerchi disperatamente gli sguardi di complicità delle persone che stanno intorno a te. Hai bisogno di condividerla con qualcuno quella rabbia!!

“Ehi tu scusa…hai visto anche tu ieri Report vero? Sei incazzato nero anche tu, vero? Adesso ci mettiamo insieme a gridare che siamo tutti incazzati perchè abbiamo visto Report, vero?”

“Vero?”

Ma negli sguardi altrui non trovi certezza, solo possibilità! Forse qualcuno sta cercando il tuo sguardo per cercare la stessa complicità!

Forse basterebbe che qualcuno per primo avesse il coraggio di urlare tra la folla…

MA COME CAZZO E’ POSSIBILE CHE QUESTO SIA UN SOTTOSEGRETARIO DI UN MINISTERO DELLA REPUBBLICA ITALIANA!!

sottosegretario all'ambiente

MA COME CAZZO E’ POSSIBILE CHE QUESTA SIA UN SOTTOSEGRETARIO DI UN MINISTERO DELLA REPUBBLICA ITALIANA!!

SAM_1546

Già ma chi ha il coraggio di farlo per primo, senza correre il rischio di essere sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio?

Però quella solitudine, quel senso di scoramento crescono sempre di più e il bisogno di condividere la rabbia e l’indignazione aumentano.

Potremmo allora pensare di uscire per strada la mattina dopo con un cartello appeso al collo, come fosse il vestito nero che le signore del sud indossano per comunicare il loro lutto…perchè di lutto si tratta!!

SAM_1559

Così giusto per riconoscerci, per solidarizzare, per cominciare a parlarci…

Così, almeno per dare un segnale che finchè c’è Report…c’è speranza!!

Annunci