Tanti anni fa la cicogna assegnata al distretto Brescia – Bergamo – Basso Veneto depositò sui comignoli delle case di quella zona una partita di bambini difettosi.

cicogna con bimbo difettoso

I bambini non erano nè ammaccati nè mancanti di parti del corpo e sembravano possedere tutti gli standard richiesti, tant’è che nessuno fece il reso alla cicogna per consegna di merce ammalorata.

In realtà quello stock aveva un difetto apparentemente più lieve e meno percepibile nell’immediato: quei bambini non erano infatti in grado di sopportare la paura come gli altri bambini…

Ecco allora che quando arrivava il momento della nanna e le loro mamme li mettevano a letto, quei bambini, come tutti, facevano un pò di capricci perchè non volevano dormire.

Le mamme, spazientite, allora ricorrevano alla classica frase…”GUARDA CHE SE FAI IL CATTIVO E NON DORMI…ARRIVA L’UOMO NERO!!”

Quante volte è stata pronunciata quella frase!

Generazioni intere di bambini sono cresciute con la paura dell’uomo nero.

Ma mentre i bambini normali crescendo, piano piano si emancipavano dalla paura dell’uomo nero per diventare forti e sani, i bambini di quella partita difettosa non erano per l’appunto in grado di reggere la paura…

ARRIVA l’UOMO NERO…

ARRIVA l’UOMO NERO…

ARRIVA L’UOMO NERO…

eddie-murphy

I bambini difettosi passavano lunghe notti insonni e terrorizzati con gli occhi sbarrati per controllare che non arrivasse per davvero l’uomo nero…e l’unico pensiero che riusciva a calmarli un pò e a regalare loro qualche minuto di riposo era questo…

“…da grande fondo un partito contro l’uomo nero…”

“…da grande fondo un partito contro l’uomo nero…”

“…da grande fondo un partito contro l’uomo nero…”

Passarono alcuni anni e, diventati più grandicelli, si dovettero scontrare con un altro difetto di fabbrica che al momento della consegna non poteva certo essere rilevato.

Questi bambini, anzi ormai questi giovanotti, avevano problemi di…

…ehm si dai avete capito…problemi di erez…

insomma non gli diventava mai dura la minchia!!

La cosa cominciava a farsi pesante e la loro rabbia aumentava…(ormai erano troppo grandi per poter essere restitutiti alla fabbrica di produzione)  sicchè questi giovanotti nel pieno della tipica tempesta ormonale adolescenziale erano rosi dalla frustrazione e neanche si potevan fare le seghe come tutti i loro coetanei.

E allora non restava loro che macinare dentro di sè il mantra…

IO CE L’HO DURO!

IO CE L’HO DURO!!

IO CE L’HO DURO!!!

Capite bene che questi ragazzotti non se la passavano certo bene, però tutto sommato tiravano avanti, anche perchè grazie al cielo di uomini neri in giro da quelle parti non se ne vedevano mai.

Il mondo però (giusto per far chiarezza ai lettori specifico che per mondo si intende un pezzo di terra abitato da persone che non hanno la targa dell’auto che fa solamente SO, VA, BS, BG, VE e che non per forza mangiano polenta taragna) non poteva certo fermarsi ad aspettare quei bambini difettosi e ha quindi continuato a muoversi, combinando un sacco di cose, belle e brutte.

Ad esempio è capitato che siccome la Rai e Canale 5 trasmettevano un sacco di bei film la gente stava sveglia fino a tardi dimenticandosi di fare figli…

Poi è capitato che molti si sono un filo sistemati e certi lavori non li volevano più fare…

Poi è capitato che nel mondo son successi giusto quelle due o tre cose che han fatto a dire ad un consistente numero di persone…

“Cià che andiam in Italia che forse c’è posto pure per noi!!”

E così un pò all’improvviso, (ma la storia non improvvisa mai e la storia lo faceva presagire da tempo) ecco che l’uomo nero è arrivato un pò ovunque, compreso fra le case di quei paesi dove era stata consegnata la partita di bambini difettosi…

“MAMMAAAA, MA QUESTO NON E’ UN TERRONE!!! QUESTO E’ L’UOMO NEROOOOO!!”

…fu il grido selvaggio che rimbombò con la forza tipica dell’eco montana in tutte le valli della zona…

E fu così che i bambini difettosi, ormai diventati adulti, si ritrovarono nella piazza del villaggio e all’unisono pronunciarono il giuramento…

“…NOI CHE CE l’ABBIAMO DURO FONDIAMO UN PARTITO CONTRO L’UOMO NERO E LO CHIAMIAMO LEGA NORD”

Fine della storia.

“Ma come fine della storia? Ma se sei appena all’inizio…”

“Ma no, ma no mi fermo qui….tanto il resto lo sapete…”

La razza padana, l’acqua della sorgente del Pò, noi siamo la purezza, noi siamo onesti, noi siamo il nord che lavora e gli altri rubano, noi invadiamo piazza san marco, noi facciamo la secessione, noi prendiamo i soldi dal finanziamento pubblico degli italiani e insultiamo l’italia, noi facciamo i fantocci di Berlusconi, noi non rubiamo mai ma poi si scopre che i soldi in cassa sono spariti, noi contiamo sempre meno, noi siamo ormai al 4%…noi sogniamo ancora che il mondo possa essere una gigantesca Val Brembana, noi siamo superati dalla storia, noi…

…noi siamo quelli a cui non resta che dare dell’orango alla signora Kyenge!!

calderorango

certo certo…anche lui faceva parte di quella partita di bambini difettosi…

Annunci