Eccoci alla seconda puntata della rubrica “di cosa parla la gente…“!

di coa parla la gente...

Nella vita non esiste miglior romanzo delle storie che ogni giorno raccontiamo…

Per chi si fosse perso la prima puntata, “di cosa parla la gente” offre frammenti di conversazione rubati un pò ovunque, per farci un pò gli affari degli altri, ma anche per continuare ad interessarci alle persone che abbiamo intorno e per non rinchiuderci definitivamente dentro noi stessi e  il nostro smartphone.

Ricordati che “Di cosa parla la gente…” ha bisogno anche di te!

Se sei in giro e senti un bel discorso fra due persone, oppure senti uno che dice una marea di minchiate, scrivi subito a jamesblog e dai il tuo prezioso contributo a “Di cosa parla la gente…”

E adesso sotto con la seconda puntata!!

Sentita per strada a Roma il giorno della morte di Margaret Thacher

“Mortacher tua!”

Ragazza con capelli rossi ai fornelli

“Eh…neanche le cipolle son più quelle di una volta…adesso non fanno neanche più piangere!”.

Giovane donna a gruppo di amici

“Beh dai, diciamoci la verità! I giochi per i maschietti sono molto più belli di quelli per le femminucce…Volete mettere giocare con un trenino invece che con le solite bambole…”

Signore anziano al bar parla con un altro vecchietto

“Tu pensa che in Italia per governare 5o e passa milioni di persone ci sono 1 milione e mezzo di politici, in America sono in 300 milioni e comandano al massimo in mille!!

Signore al telefono per strada

“Oh, ricordati che 85 anni sono pur sempre 85 anni. Vorrei vedere te al posto suo…”

Ragazza al cellulare in treno

“Cioè ma ti sembra? Ho 4 settimane di ferie, voglio andare 3 settimane in Thailandia e mi danno solo 2 settimane di ferie in agosto! Cioè ma ti sembra? Uno va in Thailandia e ci sta solo due settimane…cioè ma ti sembra? Io vado dall’altra parte del mondo e minimo minimo ci sto 3 settimane, non ce le avessi le ferie, ma ce le ho…cioè ma ti sembra? Che ci vadano loro in Thailandia due settimane in agosto…cioè ma ti sembra?

Signora al passeggio con amica in via Montenapoleone

“Ho il collo di volpe bianco che è quello che hai visto anche tu; poi a casa ho un bellissimo collo di visone doppio della mia nonna. Cioè è doppio nel senso che sono due pezzi cuciti insieme, solo che quello non lo metto mai perchè ho paura che qualcuno per strada mi tiri una bastonata in testa…”

Ragazzina tabbozza in metrò incontra una sua amica, tabbozza pure lei

“Ciao vacca schifosa, tutt’apposto?”

Signora distinta al bar parla col barista

“Ho sentito alla radio stamattina uno che ha votato Grillo e che adesso è stufo…Mica si può dir sempre di no a tutto e a tutti…le cose van cambiate da dentro il sistema, mica da fuori…la verità è che Grillo c’ha già la pancia piena e per lui questo è un passatempo. Te capì! il Grillo si diverte così…mica gli interessa governare…gli interessa tirarli solamente tutti scemi…”

Signora giovane al telefonino in metro

“Se tu mi dedicassi attenzione almeno per un paio di minuti al giorno…”

“Eh si, fai la brava! tu mi dici sempre fai la brava…sai solo dirmi di fare la brava, ma io sono stufa di fare la brava!!”

Conversazione alla banchina del treno

Lui:”Buongiorno Tina, come va?”

Lei (rispondendo sconsolata e sospirando): “Ehhhh…”

Lui: “Forza e coraggio…che dopo aprile viene maggio…”

si ringrazia dj graziooosa che a sua volta ringrazierà il suo amico per la mitica frase rubata a Roma e pendoloO che, in quanto pendolare, di chiacchere rubate se ne intende più di tutti… http://vitadapendolare.wordpress.com/
Annunci