Benvenuti nella rubrica “di cosa parla la gente…“!

di cosa parla la gente...

Nella vita non esiste miglior romanzo delle storie che ogni giorno raccontiamo…

E allora ecco questi frammenti di conversazione rubati un pò ovunque, per farci un pò gli affari degli altri, ma anche per continuare ad interessarci alle persone che abbiamo intorno e per non rinchiuderci definitivamente dentro noi stessi e  il proprio smartphone.

La lettura della rubrica è vivamente consigliata alla classe politica del Partito Democratico e in generale a tutti coloro che devono affrontare campagne elettorali impegnative.

Mai più commettere l’errore di dire “abbiamo sottovalutato il malumore della gente“, oppure “forse non abbiamo compreso fino in fondo cosa vogliono i nostri elettori“.Adesso che c’è “Di cosa parla la gente…” non c’è più scusa che tenga!!

Di cosa parla la gente…” ha bisogno anche di te!

Sei in giro e senti un bel discorso fra due persone? Senti uno che dice una marea di minchiate? Scrivi subito a jamesblog e dai il tuo prezioso contributo a “Di cosa parla la gente…”

E adesso sotto con la prima puntata!!

Signora al telefono e con Ipad in mano

“Eh, ma non so che camicia prendergli; no perchè lui le vuole belle, tipo quella bianca che ha appena preso. Si ma, chissà quanto costa, volevo spendere un pò meno francamente”.

Signorina su sgabello ad altra signorina su sgabello

“Quello è un uomodimmerda!! Se ne deve rendere conto! Si deve rendere conto che non può prender la vita con tutta ‘sta passività!!”

Ragazzo in un gruppo di amici

“Basta che voi mi dite prenota Londra e io qui solo col telefonino vi prenoto tutta la Londra che volete!

Signora in piedi ad altra signora in piedi

“Io mia figlia a far l’ecografia non ce l’ho accompagnata, perchè quella mi fa fare sempre brutte figure. E così ci è andata con Elvira che infatti mi ha raccontato che ha fatto lo show e se l’è presa con l’ecografo perchè non sapeva fare il suo mestiere. La verità è che è nervosa perchè a luglio le scade il contratto e non sa se glielo rinnovano”

Cameriere entrando in cucina

“C’è un celiaco in sala che chiede se può mangiare le patate…”

Uomo in metro al suo compagno

“Ma ci sposiamo in Brasile che lì le leggi son diverse e poi facciamo una bella festa in spiaggia!”

Il suo compagno all’uomo in metro

“Ma la liberazione è il 24 aprile?”

Ragazzina preadolescente al suo papà

“Io gli faccio mi piace, lui mi fa mi piace, io gli faccio mi piace, lui mi fa mi piace…84 mi piace su facebook!”

Tavolata di vecchietti in trattoria parlano di quadri e arte

“Mi d’arte ne capisi nagott, se gavevi un picasso el traevi giò de la finestra”

“Hu capì na roba: se te dipinget una purcada e te ghe scrivet sota natura morta te diventet un artista”

(Trad. “Io di arte non capisco niente. Se avessi avuto un Picasso in casa l’avrei buttato giù dalla finestra”)

(Trad. “Io ho capito una cosa: tu dipingi una schifezza, poi ci scrivi sotto natura morta ed ecco che sei diventato un artista”)

Signore veneziano sul vaporetto guardando un gruppo di persone che faceva tai chi all’aperto

“Se i fasesse tutti cussìa, cascarìa lavoro dal cèo!”

(Trad. “Se facessero tutti così il lavoro dovrebbe piovere dal cielo”)

Cassiere a cliente al supermercato

“Dagli tempo tre mesi in Parlamento, e anche i grillini diventan la stessa roba degli altri. Fan tutti schifo quelli lì!”

si ringrazia P.one per il contributo e il Puledro per la traduzione dal veneziano.
Annunci