Qualcuno lo chiamava MONDO e qualcuno CAMPANA, a Cuba si chiama PON e in Romania SOTRON… sta di fatto che dovevi disegnare col gessetto le caselle, buttavi il sassolino e via a balzi su un piede solo senza mai toccare le righe!! Gioca oggi, gioca domani e il terrore di calpestare le righe ti si è inculcato nel cervello. E’ per questo che adesso quando attraversi le strisce pedonali devi assolutamente mettere sempre i piedi sul bianco e mai sul nero…dai novembre potrebbe essere il mese in cui provi a superare questo trauma…anche perchè non ti si può più vedere che attraversi la strada come un canguro…

 

NOMI, COSE, ANIMALI…ovvero il gioco dei giochi! Semplice, assolutamente economico, fantasioso, conviviale, divertente. Peschiamo la lettera N…mesi con la N…Novembre…nomi con la N…Nemo, cose con la N…Notte, animali con la N…Nottola, colore con la N…Nero, cantante con la N…Nek, film con la N…Non lasciarmi! Cara Ariete qui andiamo male, c’è una sindrome depressiva piuttosto grave, forse sarebbe il caso di cominciare a pensare ad un cambiamento, ad esempio smettere di giocare a nomi cose animali..visto che adesso sei diventata grandicella!

Cara Bilancia, sei sempre la solita! Il mese scorso eri a Fantasilandia e da piccola sempre a giocare a IL GIOCO DELL’OCA. Beata innocenza, la testa sempre un po’ fra le nuvole, cinque caselle avanti, due caselle indietro….ma ricordati che in realtà nella vita di tutti i giorni non si fanno mai passi indietro…al massimo ci si sposta in laterale…perché indietro non si può tornare!

Tu eri così avanti che non giocavi, come tutti, a Monopoli. Bensì ti avevano regalato il PETROPOLIS che era la stessa cosa solo che il tema base era la costruzione delle piattaforme petrolifere e al posto di Parco della Vittoria c’era l’Arabia Saudita… Poi a questo somma il fatto che a Risiko volevi sempre giocare alla conquista del mondo e non ad obiettivi…e adesso diventa facile capire dove è nato quello spirito imprenditoriale che ti ha portato a diventare ricco sfondato…e tu che ti saresti accontato si giocare a FIGURINE tutto il tempo…

E’ basso e ha gli occhiali? E’ pelato con i baffi? E’ strabico e ha una cicatrice? No, non stai giocando a INDOVINA CHI, ma stai invece sfogliando l’album delle foto dei tuoi vecchi fidanzati…ecco magari a novembre potresti provare a salire un filo di livello e tentare con un bel…ha la fronte spaziosa e gli occhiali neri?

Se mettessi nei piccoli lavori domestici la stessa precisione e freddezza che mettevi quando giocavi all’ALLEGRO CHIRURGO adesso non ti troveresti con la casa a pezzi. Per cambiare una lampadina fai andar via la luce in tutto il condominio, per piantare un chiodo dritto nel muro hai bisogno di piantarne prima quattro storti, e il trapano…beh di quello manco a parlarne. Sicuramente l’allegro chirurgo è ancora in commercio, compralo ed esercitati!

Noiosa da piccola, noiosa da grande! Lunghe partite a SCARABEO, a cercar come una matta parole con la Z e la Q che valevano un sacco! Poi una botta di vita e ti sei fatta regalare PAROLIAMO (tratto dal quiz tv che conduceva Lea Pericoli) e ancora giù a cercar parole, a 18 anni l’abbonamento alla Settimana Enigmistica…e sempre giù a cercar parole…fino a quando le parole finalmente le hai trovate: noia e solitudine…il grigio e malinconico novembre è proprio il mese che si addice a te!

Eri sempre tu a proporre di giocare al DOTTORE, poi eri sempre tu a incastrare in posizioni strane il BIG JIM e la BARBIE…insomma lasciavi intravedere un futuro da pornostar e invece alla fine sei diventata quasi una suorina di clausura…dai che adesso arriva l’inverno e ci si ammala parecchio, potresti riscoprire il piccante gusto di giocare al dottore e all’infermiera…

Per mettere le cose in chiaro ti hanno subito regalato il DOLCE FORNO…adesso che sei piccolina gioca pure a fare i dolci che appena diventi maggiorenne ti regaliamo il bimby che così non esci più dalla cucina. E così è stato, cara la mia dolce massaia tutta casa e ricette. E mentre rimesti la zuppa novembrina ripensi che da piccola avevi chiesto come regalo il MECCANO gettando nel panico tutta la famiglia…

E come dimenticarsela la tua prima consolle dell’ATARI? Space invaders, PAC-MAN…già pac-man! Mangi la pastiglia, diventi immortale e puoi divorarti tutto quello che incontri sulla tua strada…subdola metafora di tante e tante diete tentate e mai portate a termine…e i risultati adesso sono sotto gli occhi di tutti…ah se avessi giocato di più a space invaders adesso saresti un’altra persona…

E quanto ci giocavi con quel benedetto PICCOLO CHIMICO…tutti a dire ma che intelligenza viva, diventerà un professorone e tu sempre dietro a inventar miscugli strani…dai questo novembre uscirai dall’ennesima clinica per tossicodipendenti, ma forse questa sarà la volta buona…al massimo però ti potrai concedere una partita con gli amici al Trivial Pursuit…


Ti piaceva giocare a NASCONDINO, vero? Poi quel pomeriggio d’estate è successo che ti sei nascosta per un’ora dietro le tende ma nessuno ti è venuta a cercare…e allora saranno state le tende, sarà stata la tua insicurezza ma da allora ti senti invisibile come un fantasma…Orsù sono passati un sacco di anni e forse puoi pensare di superare quel trauma…certo che se quel pomeriggio avessi proposto di giocare a strega comanda color…forse adesso la tua vita sarebbe più semplice.

Annunci