Mamma, ecco vedi, volevo dirti che io sono molto contento di contribuire con il mio lavoro in fabbrica a questa straordinaria epoca che è la rivoluzione industriale…

Bravo Carletto, sono contenta di sentirti parlare in questo modo!

Ecco Mamma, però sai che io ragiono in prospettiva storica e vedendo quello che succederà nei prossimi due-trecento anni, emerge chiaramente che non ci sarà comunque ricchezza per tutti, ed anzi ci saranno periodiche e ricorrenti crisi economiche che porteranno povertà anche fra le persone appartenenti ai ceti medi…

Carletto, sai che non mi piace quando ragioni in questo modo disfattista…

Mamma, non si tratta di essere disfattisti quanto piuttosto realisti: io mi sto sacrificando per il progresso e per il benessere delle future generazioni, ma ahimè il mio sacrificio non sarà sufficiente a garantire ricchezza ed equità per tutti…

Carletto, mi sto innervosendo! Dove vuoi andare a parare con questo discorso?

Mah, dato che quest’anno ferragosto cade di mercoledì, io pensavo di attaccarci il 16 e il 17, insomma di farmi il ponte di Ferragosto, come tutti!

Ecco Mamma, credo che sia la Storia a dirmi che posso andare in ferie!

E chi sarebbe questa Storia, Carletto? E’ forse quella che ogni giorno ti prepara da mangiare e che ti lava i vestiti?

No Mamma, quella sei tu!

Ah ecco Carletto!! E allora sono io anche quella che ti dice che tu il ponte di ferragosto te lo scordi…tu vai in fabbrica a lavorare!!

Certo Mamma, scusa Mamma!

Figurati se la rivoluzione industriale di ferma davanti al ponte di ferragosto!!! Carletto, tu mi preoccupi! devo capire chi in fabbrica ti inculca queste idee proto marxiste!!

Proto marxiste un cazzo!!

Cosa hai detto Carletto? Non avrai mica detto una parolaccia, vero?

No mamma, figurati, ho solo detto “posso resistere un sacco

Bravo Carletto, certo che puoi resistere un sacco…abbiamo tutti tanta fiducia in te!!

Il mondo intero ha tanta fiducia in te!!!

Annunci