Mamma mamma, io da grande mi voglio sposare. Voglio conoscere una principessa, corteggiarla e farla innamorare di me e poi le chiederò di sposarmi. Le farò trovare nel piatto delle bruschette a forma di cuore…

Sarebbe bello Carletto, sarebbe proprio bello, figlio mio.

Perchè dici “sarebbe“, mamma?

Carletto, il tuo matrimonio è già stato combinato…

Ma come, mamma?

Si, Carletto. Abbiamo combinato con la famiglia Bradford…tu sposerai la piccola Elisabeth!

Maccheppalle mamma! Ma è una racchia quella lì!

Carletto, non usare queste parole, sai che la mamma ci tiene alla forma…cerca di essere più adeguato!

Mamma, ma io sono Carletto della rivoluzione industriale, mica sono una bambina pakistana a cui combinare il matrimonio!

Carletto, lo so, però papà ha tanti debiti, cosa ci vuoi fare…ti abbiamo dovuto sacrificare…tanto un sacrificio in più cosa sarà mai per te!

Ma che cazzo di sfiga!!!

Carletto!!! Ancora con queste parole!!! Sai che mamma non le sopporta!!! Non le può tollerare!!!

E poi, caro Carletto guarda l’aspetto positivo della faccenda. Non dovendo corteggiare nessuna ragazzina, potrai mettere da parte un sacco di soldi e potrai comprarti un sacco di biglie…non sei contento?

Contento un cazzo…ci giochi tu a biglie tutta la vita…

Cosa hai detto Carletto??

Ho detto…che bello un sacco di biglie per tutta la vita….

Bravo Carletto, vedi che hai capito…sei proprio un caro bambino….

Annunci