Fai una lista delle persone più care che hai intorno a te. Per ognuna scrivi una cosa che hai fatto per loro negli ultimi 12 mesi. Fatto? Hai lasciato il foglio in bianco? I casi sono due: o hai il blocco dello scrittore oppure hai pensato un pò troppo a te stessa. Ricordati che l’egoismo non è un superpotere, e non sei tu la donna invisibile. Datti da fare, hai giugno per rimediare.

Dovresti finalmente leggere  “Il deserto dei tartari “, riusciresti così a dare un nome a quella sensazione di attesa esasperante prima di combattere la battaglia finale. Sei proprio sicura che il nemico arriverà? oppure quel sistema di regole e abitudini che ti sei creata è diventata la tua fortezza inespugnabile?

Cara Bilancina, tieni duro! Anche giugno si prospetta un mese difficile. Rimanda, posticipa, confondi, balbetta. Non è il momento di prender decisioni o di intraprendere nuove avventure. Le tue parole chiave sono trincea, attesa, mimetizzarsi, schivare le bombe. Verranno tempi migliori, forse.

Tra di noi non c’è stata neppure importanza nè solennità ne passione ancora, forse soltanto un pò di oscenità e un pò di nascente affetto, non c’è stato tempo per altro, in realtà non si sa, non è accaduto quel che sarebbe dovuto accadere ma la sua metamorfosi.” A te scoprire la citazione e collocare al posto giusto le storie che stai vivendo.

L’amicia è una presenza che non evita ti sentirti sola, però aiuta a rendere il viaggio più leggero“. Beh, di più non posso dirti, ora tocca a te scegliere bene amici e destinazione del viaggio.

Questo mese sei collegata all’acquario…Fai una lista delle persone più care che hai intorno a te. Per ognuna scrivi una cosa che hanno fatto per te negli ultimi 12 mesi. Fatto? Hai lasciato il foglio in bianco? I casi sono due: o hai il blocco dello scrittore oppure forse devi rivedere un pò le tue amicizie. Non credi di meritare più attenzioni? Guarda che non sei tu la donna invisibile!

Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo: niente sarebbe com’è, perchè tutto sarebbe come non è e viceversa. Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe” Ma non sei stanca di essere come Alice nel paese delle meraviglie? Hai mai pensato di scegliere un supereore più semplice? Non so, magari Wonder Woman ti permettrebbe di mettere un pò di ordine nella tua vita.

Anche per te lo stesso compito dell’acquario e dei gemelli: fai una lista delle persone più care che hai intorno a te. Fatto? Hai lasciato il foglio in bianco? I casi sono due: o hai il blocco dello scrittore o sei sola al mondo. Ci sono ottimi corsi di scrittura creativa…potresti iscriverti insieme alle tue amiche più care…

Noi non diventiamo geishe per seguire il nostro destino. Noi diventiamo geishe perchè non abbiamo scelta.” Detto questo, detto tutto; se ti può consolare anche jamesblog è diventato supereroe perchè non aveva scelta.

Pennac scriveva: “gli orari della vita dovrebbero prevedere un momento della giornata (…) in cui ci si potrebbe impietosire della propria sorte. Un momento specifico (…) che non sia occupato nè dal lavoro nè dalla digestione, un momento perfettamente libero (…) così la giornata sarebbe migliore (…). Cara la mia scoprioncina, Pennac ha ragione…però un momento della giornata, non tutta la giornata, tutti i giorni 24 ore su 24!

Perchè le parole sono come azioni e fanno accadere le cose. Una volta uscite dalla bocca non puoi più farle rientrare”. Quindi se hai mandato a quel paese il tuo capo devi accettarne le conseguenze…magari scoprirai che a volte agire d’impulso può portare vantaggi inaspettati. Oppure cerca su google maps dov’è l’ufficio di collocamento più vicino a casa tua.

Il profeta Khalil Gibran ha detto:” ascolta una donna quando ti guarda, non quando ti parla“. Quindi basta essere logorroica e petulante e fai valere le tue vere armi di seduzione. Mi permetto di aggiungere che senza quegli orrendi occhiali neri saresti decisamente più attraente.

Annunci